Ragazzo russo 27enne si suicida per non essere arruolato da Putin: “Non voglio uccidere nessuno”

0
78
Walkie rapper russo suicida
Dal profilo IG ufficiale di Mrwalkie

Walkie rapper russo suicida, il suo gesto estremo arriva in seguito alla decisione di Putin di arruolare in massa i russi. Il suo nome d’arte è Walkie, il suo nome è Ivan Petunin, 27enne, rapper russo, morto suicida ieri. Questo il suo gesto per evitare di essere arruolato nel piano di mobilitazione parziale dei riservisti voluto da Vladimir Putin. Un gesto che manda un messaggio forte, soprattutto per le parole che l’hanno accompagnato. “Non sono pronto ad uccidere per nessun tipo di ideale”. Questo il suo ultimo messaggio prima di togliersi la vita.

Ti consigliamo come approfondimento – Putin richiama i riservisti e il popolo scappa, all’UE: “pronti al nucleare!”

Walkie rapper russo suicida: il gesto estremo contro l’arruolamento

Walkie rapper russo suicida
Dal profilo IG ufficiale di Mrwalkie

Putin ha ordinato la mobilitazione parziale dei riservisti. I giovani saranno arruolati ed addestrati per poter fronteggiare la guerra in atto in Ucraina. Una chiamata alle armi che ha scatenato il malcontento della popolazione e una serie di proteste. Tra queste, si registra il gesto estremo, del 27enne, Ivan Petutin, rapper russo, in arte noto come Walkie. Il giovane ha infatti deciso di togliersi la vita per non sottostare all’arruolamento. Il suo corpo è stato trovato, privo di vita, in un edificio a Krasnodar, in via Kongressnaya. Prima di suicidarsi però ha lasciato un videomessaggio sul suo canale Telegram. Un messaggio forte, maturo, di un ragazzo il cui gesto rappresenta l’esasperazione di un popolo intero.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, morto foreign fighter italiano: aveva solo 27 anni. Il padre: “È morto da eroe!”

Walkie rapper russo suicida: il videomessaggio lasciato su Telegram

Walkie rapper russo suicida
Dal profilo IG ufficiale di Mrwalkie

Un gesto estremo che Ivan Petutin, in arte Walkie, ha voluto spiegare prima di farlo. Così ha lasciato un videomessaggio su Telegram dove esponeva il motivo del suo suicidio. Walkie parla del suo stato d’animo e di ciò è. Ovvero un ragazzo che non ha intenzione di uccidere nessuno. “Non sono pronto ad uccidere per nessun tipo di ideale“. Così, conscio che la chiamata alle armi, vista la sua età, sarebbe arrivata di lì a breve, ha deciso di togliersi la vita. Il videomessaggio lasciato su Telegram è stato poi cancellato, ma qualcuno pare essere riuscito a salvarlo. Diversamente invece è accaduto per il 27enne.

Ti consigliamo come approfondimento – Guerra Ucraina, Pentagono sicuro: “Kiev sta contrattaccando, russi in seria difficoltà!”

Walkie rapper russo suicida: la chiamata alle armi di Putin

Walkie rapper russo suicida, Putin discorso OccidenteUn gesto estremo, di disperazione. Non quello di Walkie. Il suicidio di Ivan Petutin è un atto nobile, un segno di forza, di un 27enne che si è dimostrato più forte di tanti altri. Il disperato, è solo uno, ed è Vladimir Putin. Lo dimostra il fallimento della guerra lampo in Ucraina. Lo dimostra il continuo ricatto all’occidente che puntualmente fallisce. Lo dimostra la sua finta votazione per annettere il Donbass alla Russia. Lo dimostra ancor di più la sua chiamata alle armi, la mobilitazione di massa. Perchè la risposta data dai russi è stata una fuga oltre il confine. Il rifiuto di servire un presidente che sembra più uno “Zar”. Ecco, Putin ha fallito, definitivamente. La morte di Walkie non è un semplice suicidio, è un simbolo di resistenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × quattro =