Zona arancione scuro, nuovo colore covid per l’Italia: quali sono le regole?

0
207
Zona arancione scuro

Zona arancione scuro, il nuovo colore che destabilizza gli italiani. Verrà brevettato in Emilia Romagna e in Lombardia. Anche la Campania prossima a rientrare nei criteri. Tante regioni cambiano colore, ma le troppe regole diverse creano confusione. Spostamenti, lavoro, scuola, sport, musei. L’Italia imbottigliata in una tavolozza, ma quali saranno le nuove regole da seguire per questa sfumatura?

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca annuncia in diretta: “Da lunedì si chiudono tutte le scuole”

Zona arancione scuro, nuove colore nuove regole?

Zona arancione scuroGiallo, bianco, giallo rafforzato, rosso intenso, arancione, verde smeraldo. Arriva l’arancione scuro. L’Italia come una cartina tornasole o come una tavolozza di Derain. Restrizioni più ferree, ma non troppo. Il Governo decide di sperimentare una nuova sfumatura che abbia la base delle regole della zona arancione, con qualche aggiunta in più. Le prime regioni che si tingeranno di questo colore saranno l’Emilia Romagna e la Lombardia. In particolare la provincia di Imola e Bologna. Campania a rischio rosso o arancione scuro, ma scampa per un pelo. In arancione anche Piemonte e Marche. L’Italia sempre più vicina a un lockdown registra ancora un innalzamento dell’indice Rt, ora a 0,99. Una media che si attesta fra regioni a basso rischio come la Sardegna, 0,68, vicina alla zona bianca, e la Sicilia, 0,71; regioni ad alto rischio Basilicata, 1,51, zona rossa, e Abruzzo, 1,13. Campania ferma a metà, 1,04.

La prima regola da seguire per le zone arancione scuro riguarda gli spostamenti. Vietati nel proprio comune e nei limitrofi. Saranno consentiti spostamenti sempre con comprovate esigenze di salute, lavoro o necessità.

Ti consigliamo come approfondimento – Stop vaccini per gli over 80, Campania a secco di vaccini Pfizer

Zona arancione scuro: scuola, lavoro e sport

Zona arancione scuroLa zona arancione scuro si caratterizza per regole intermedie tra la zona arancione e la zona rossa. Come anticipato, la prima regola da seguire riguarda l’uscita dal proprio comune. La regola è uguale alla zona rossa: gli spostamenti sono vietati anche per i comuni con popolazione inferiore a 5,000 abitanti. Vietate le visite ad amici e parenti; mentre è consentito spostarsi verso le seconde case per esigenze comprovate e spostamenti verso residenza e domicilio, per gli studenti con lezioni in presenza o sede della scuola in differente comune.

Per le scuole, restano aperti gli istituti per la prima infanzia, mentre dalle primarie a salire obbligo di Dad, anche per le Università. In presenza soltanto attività laboratoristi o per assistere studenti con disabilità e bisogni educativi speciali. Mostre e musei chiusi al pubblico, mentre per lo sport sospese le competizioni e gli eventi. Attività sportiva consentita solo all’aperto o in centri sportivi con spazi aperti. Resta consentito effettuare attività sportiva in prossimità della propria residenza.

Respiro e aiuto alle attività commerciali. Uffici, negozi e attività economiche restano aperte; l’economia necessità di movimento. Arrestarla causerebbe un collasso maggiore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 5 =