Shock, bimba di 16 mesi uccisa a pugni e calci dalla fidanzata della madre: condannate!

0
684
Bimba 16mesi uccisa

Bimba 16mesi uccisa a pugni: è morta in questo modo Star Hobson, la bambina di Keighley, una città dello Yorkshire occidentale. L’omicidio, che si è consumato nel 2020, è rimbalzato sui maggiori tabloid inglesi e ha indignato a tal punto l’opinione pubblica che anche il primo ministro, Boris Johnson, ha commentato il fatto definendolo scioccante e da spezzare il cuore.
Cosa è successo?
Savannah Brockhill, 28enne, pugile dilettante e guardia giurata, ha colpito a morte la figlia della sua fidanzata, Frankie Smith, 20enne. In questi giorni, dopo un anno dagli accadimenti, è arrivato la sentenza per entrambe.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, rapinata e minacciata 15enne: “Coltello alla gola per rubare 5 euro”

Bimba 16mesi uccisa a pugni: la triste storia di Star Hobson

Bimba 16mesi uccisaCome già detto, il decesso della piccola Star Hobson di 16 mesi risale a un anno fa. Precisamente a settembre 2020. Tuttavia, la tragica storia della bambina ha inizio mesi prima e a rivelarlo sono state le diverse ferite che la bambina riportava sul corpo; quest’ultime, infatti, sono state inflitte in momenti diversi; è stata anche riscontrata una frattura allo stinco causata da una torsione forzata. Gli investigatori nel corso delle indagini hanno scoperto che la madre e fidanzata documentavano i maltrattamenti con dei video e con delle foto. Certe volte li condividevano anche sui social media. Da queste immagini è possibile notare alcuni particolari; il volto esausto della bambina e le risate delle donne mentre vedevano Star cadere da una sedia. La Brockhill ha definito tali video divertenti.

Amici e familiari della Smith avevano notato una serie di lividi sulla bambina da quando la Brockhill era entrata nelle loro vite. Ragion per cui hanno segnalato la vicenda al Consiglio comunale di Bradford – almeno cinque volte – tra gennaio e settembre 2020. I servizi sociali, però, nell’effettuare i sopralluoghi non avevano mai trovato nulla. Fino alla morte della bambina avvenuta il 22 settembre del 2020. Il patologo, effettuando l’autopsia, ha scoperto che la vena che portava il sangue al cuore dalle gambe e dagli organi dell’addome era lacerata. Lo stesso dicasi per il fegato e l’intestino. Lividi sono stati riscontrati anche ad altezza pancreas e polmoni, dovuti, si ipotizza, a calci e pugni.

Il delitto è stato commentato anche da Anita Banerjee, procuratore capo del Crown Prosecution Service nello Yorkshire:
Durante la sua breve vita Star è stata soggetta a infinite aggressioni fisiche e danni psicologici. Invece di amore e protezione, ha sperimentato un mondo di umiliazione, crudeltà e dolore per mano di coloro che avrebbero dovuto proteggerla di più”.

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio Jenny Cantarero, importante svolta nelle indagini: trovato morto il presunto assassino!

La sentenza

consiglio di stato, concorso cancellieri esperti, riforma giustizia processo penale, Bimba 16mesi uccisa Bimba 16mesi uccisa. A un anno dai fatti, quindi, arrivano le sentenze per Savannah Brockhill e Frankie Smith. Quest’ultima, madre della piccola Star, è stata assolta dall’accusa di omicidio colposo, ma è stata riconosciuta responsabile dell’aver causato o consentito la morte della piccola.

Infine, David Fawcett, il bisnonno della piccola, dopo la sentenza ha rilasciato una dichiarazione rivelando che la figlia fosse stata in realtà vittima della fidanzata e che quest’ultima le avesse fatto il lavaggio del cervello. Ha così commentato:
È arrivata dalle viscere dell’inferno e ha completamente devastato e distrutto la nostra famiglia e la vita della povera piccola Star“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × uno =